Tornare a casa, sentirsi a casa | Tre Valli Varesine 2022

La prima cosa che sento sono i suoni, oramai famigliari anche da lontano. Poi arriva il vento in faccia, schiaffo e carezza insieme, che mi fa chiudere gli occhi come per percepirlo meglio, rendendo più acuti tutti gli altri sensi. Mi sembra di essere come i fiori di topinambur a bordo strada, in questo autunnoContinua a leggere “Tornare a casa, sentirsi a casa | Tre Valli Varesine 2022”

L’ultimo raggio di sole | Lugano Summer Ride 2022

A Lugano, per l’estate, hanno deciso di inventare anche una spiaggia dove non c’è: sul marciapiede del lungolago, esattamente come le spiagge parigine lungo la Senna, con la sabbia, le sdraio e gli ombrelloni e la vista sui battelli che solcano il lago e approdano poco lontano. Ma anche la natura, a modo suo, haContinua a leggere “L’ultimo raggio di sole | Lugano Summer Ride 2022”

Toccata e fuga nell’alta Francia: cosa vedere a Lille (e a Roubaix)

L’immagine di Lille che ho stampata nella memoria, quella che mi appare non appena chiudo gli occhi e la immagino, sono gli edifici ricchi di finestre dalle geometrie perfettamente studiate e decorati in un modo che mi verrebbe da definire sovrabbondante ma, nello stesso tempo, elegante. Nel centro della capitale dell’Hauts-de-France lo stile del RinascimentoContinua a leggere “Toccata e fuga nell’alta Francia: cosa vedere a Lille (e a Roubaix)”

Lassù | Giro d’Italia 2022 – St. 20 Belluno-Marmolada

I paesini, qua sulle Dolomiti, hanno un’aura che per me è introvabile da qualsiasi altra parte. Gli chalet con le sembianze di altri tempi, i giardini e gli orti ben curati anche se piccoli, le forme irregolari delle montagne che sembrano sculture appena appena abbozzate: basta posare lo sguardo da qualsiasi parte, da sotto inContinua a leggere “Lassù | Giro d’Italia 2022 – St. 20 Belluno-Marmolada”

L’Enfer du Nord mène au Paradis | Paris-Roubaix 2022

Ho una mappa in testa. Non una di quelle iper dettagliate, piene di linee e spazi precisi e colorati, ma una di quelle che potrei tracciare in mille modi diversi, piazzando come voglio i quattro snodi che ne segnano il percorso. Quello che non cambia è l’ordine che li lega, così come il punto diContinua a leggere “L’Enfer du Nord mène au Paradis | Paris-Roubaix 2022”

Da leggere: La sovrana lettrice – Alan Bennett

Prese il taccuino e annotò: «Non si mette la vita nei libri. La si trova». Bastano una biblioteca circolante parcheggiata davanti alle cucine di Buckingham Palace e una deviazione imprevista dei cani a far scoprire alla regina il puro piacere della lettura e il potere della condivisione che «quegli strani oggetti che sono i libri»Continua a leggere “Da leggere: La sovrana lettrice – Alan Bennett”

Volevamo solo essere felici | Trofeo Binda 2022

Sono seduta in auto ad aspettare il penultimo passaggio della corsa, entrambi i finestrini sono abbassati e il tacatacataca sordo dell’elicottero non riesce a sovrastare il cinguettio frenetico degli uccellini che svolazzano tra i rami pieni di fiori. La bruma questa volta nasconde il monte Rosa agli sguardi, il sole è pallido ma finalmente unContinua a leggere “Volevamo solo essere felici | Trofeo Binda 2022”

Libri da leggere (e un film da guardare): La spartizione – Piero Chiara

Una delle tre doveva essere la fidanzata. Ma quale? […] Solo alla frutta il Paronzini, a chi avesse saputo leggere dentro il suo gioco forse casuale, diede una risposta simbolica. Dall’alzata di porcellana sulla quale troneggiavano mele e pere, tolse una mela e la pelò tutta in tondo facendo un solo nastro di buccia. LaContinua a leggere “Libri da leggere (e un film da guardare): La spartizione – Piero Chiara”

Mug cake al cioccolato e caffè

Fin da piccola, molto più della colazione, quello della merenda è sempre stato un momento irrinunciabile del mio quotidiano. Una cioccolata calda (a volte con panna, a casa o al bar), una fetta di torta, dei pasticcini o un gelato, qualche biscotto, una tazza di tè (ma solo negli ultimi anni), un toast o unContinua a leggere “Mug cake al cioccolato e caffè”

Di newsletter e una parola per il 2022: coltivare

Stavo leggendo una delle newsletter rimaste in arretrato – quella di Braccia Rubate, che potete trovare qui – quando, così, senza che la stessi cercando consapevolmente, mi ha colpito come un fulmine a ciel sereno la parola perfetta per farmi da guida in questo anno così ricco di 2. Coltivare. “Una spinta che sentiamo tutti”:Continua a leggere “Di newsletter e una parola per il 2022: coltivare”