L’ultimo raggio di sole | Lugano Summer Ride 2022

A Lugano, per l’estate, hanno deciso di inventare anche una spiaggia dove non c’è: sul marciapiede del lungolago, esattamente come le spiagge parigine lungo la Senna, con la sabbia, le sdraio e gli ombrelloni e la vista sui battelli che solcano il lago e approdano poco lontano. Ma anche la natura, a modo suo, haContinua a leggere “L’ultimo raggio di sole | Lugano Summer Ride 2022”

Lassù | Giro d’Italia 2022 – St. 20 Belluno-Marmolada

I paesini, qua sulle Dolomiti, hanno un’aura che per me è introvabile da qualsiasi altra parte. Gli chalet con le sembianze di altri tempi, i giardini e gli orti ben curati anche se piccoli, le forme irregolari delle montagne che sembrano sculture appena appena abbozzate: basta posare lo sguardo da qualsiasi parte, da sotto inContinua a leggere “Lassù | Giro d’Italia 2022 – St. 20 Belluno-Marmolada”

Volevamo solo essere felici | Trofeo Binda 2022

Sono seduta in auto ad aspettare il penultimo passaggio della corsa, entrambi i finestrini sono abbassati e il tacatacataca sordo dell’elicottero non riesce a sovrastare il cinguettio frenetico degli uccellini che svolazzano tra i rami pieni di fiori. La bruma questa volta nasconde il monte Rosa agli sguardi, il sole è pallido ma finalmente unContinua a leggere “Volevamo solo essere felici | Trofeo Binda 2022”

Raggi di luce | UEC Road Championship – Trento 2021

Trento è un flashback: i colori delle case del centro storico, la luce obliqua di settembre, l’Adige azzurro chiaro, le montagne tutt’intorno. È la stessa identica sensazione di tre anni fa a Innsbruck (a cui peraltro somiglia molto): quella di trovarmi in uno di quei posti in cui, benché non ci si sia mai stata,Continua a leggere “Raggi di luce | UEC Road Championship – Trento 2021”

Piccolo mondo antico | Gp Lugano 2021

Lugano è le case fatte da blocchi di parallelepipedi spigolosi e le curve che si snodano giù verso il lago o su verso la parte alta della città, dolci solo in apparenza. Mi chiedo come fosse nell’Ottocento mentre la osservo dall’alto, seduta sotto al sole cocente dell’ora di pranzo su uno spiazzo d’erba completamente seccaContinua a leggere “Piccolo mondo antico | Gp Lugano 2021”

Parole in Giro – Week 2 | Giro d’Italia 2021

Il diario di viaggio (a distanza) della seconda settimana di questo Giro d’Italia è fatto di luoghi, ricordi e letteratura. Ma ci sono anche storie di legami che si annodano sempre più stretti, voli perfetti e incantesimi finalmente infranti. Continuo a chiamare tutti – o quasi – per nome. (La prima settimana la potete rileggereContinua a leggere “Parole in Giro – Week 2 | Giro d’Italia 2021”

Parole in Giro – Week 1 | Giro d’Italia 2021

Ho deciso di provare a trovare una parola (o poche di più) per segnare ogni tappa di questo Giro d’Italia, come un piccolo diario di viaggio a distanza fatto di appunti sparsi presi qua e là. Si comincia con una settimana lunga dieci giorni. (E sì: chiamo tutti per nome.) “Ritorno” – Tappa 1 |Continua a leggere “Parole in Giro – Week 1 | Giro d’Italia 2021”

La stagione dell’amore | Trofeo Binda 2021

Sono le 7.30 del mattino, è domenica e sono sveglia sotto al piumone con quella vaga stretta alla bocca dello stomaco che è un misto tra l’ansia e l’euforia. È più o meno un anno che non mi sento così, dal giorno della mia laurea in pieno lockdown. Uno e mezzo, se contiamo l’ultima corsaContinua a leggere “La stagione dell’amore | Trofeo Binda 2021”

Bollicine | Giro d’Italia 2020 – St. 14 Conegliano-Valdobbiadene

Se chiudo gli occhi e penso all’odore dell’uva matura, mi viene subito in mente quello dell’uva americana che cresce solitamente in un angolo del giardino, scura e dal sapore pungente che non mi piace granché. Eppure, il suo, è uno di quei profumi che mi parla di autunno e che in questo anno strambo èContinua a leggere “Bollicine | Giro d’Italia 2020 – St. 14 Conegliano-Valdobbiadene”

La corsa che non c’è | Grande Trittico Lombardo 2020

Sono al telefono con Chiappucci, per lavoro. Io che sono sempre puntuale, quando non in anticipo, ho sforato di un quarto d’ora l’appuntamento con la chiamata e mi sembra di essere già in un ritardo colossale. “Stavo guardando il Trittico, con un occhio, mentre con l’altro scrivevo”, gli dico per prima cosa, per giustificarmi. MiContinua a leggere “La corsa che non c’è | Grande Trittico Lombardo 2020”